COS'È YOUNG’S?

…un PROGETTO

per dare voce alla quotidianità dei giovani bergamaschi, ovunque si trovino.

COS'È YOUNG’S?

…un’OCCASIONE

di ricerca sul campo per smentire/confermare ciò che ricerche ufficiali, istituzioni e media dicono di loro.

COS'È YOUNG’S?

…un’AVVENTURA

da costruire insieme.

Queste sono le direzioni che hanno guidato un gruppo di giovani bergamaschi nella progettazione e nell’organizzazione di quest’azione che vuole incontrare e ascoltare le storie di quanti più giovani dai 20 ai 30 anni.

COME HA PRESO VITA IL PROGETTO?

SITO E SOCIAL

Attivazione di un sito e di profili social ad hoc per conoscere e raccontare storie ed essere sempre aggiornati sul progetto

CAMPER

Reperimento di un camper che ha raggiunto i luoghi dei giovani per allargare la partecipazione e permettere un incontro autentico.

RICERCA SCIENTIFICA

Conduzione di una ricerca scientifica, in collaborazione con l’Università di Bergamo, per un’indagine profonda della realtà giovanile, troppo spesso banalizzata e non conosciuta realmente.

COME CONTINUA IL PROGETTO?

Young’s è arrivato al momento della restituzione dei dati raccolti nell’intenso anno di ascolto attraverso il camper e la ricerca scientifica. Dalle circa 4000 voci dei giovani ascoltati sono nati 9 tipi sociali (in termini sociologici, sono figure rappresentative di biografie giovanili, non la storia reale di un giovane!) e altrettante storie di vita nelle quali poter riconoscere i tratti tipici dei giovani, e forse anche dell’uomo contemporaneo.
La restituzione avverrà in diverse modalità:

CONVEGNI E CONFERENZE

MOSTRA ITINERANTE

A richiesta, che possa raggiungere le realtà che hanno collaborato e i luoghi sono stati raggiunti.

FOCUS GROUP

Con il mondo adulto perché ci si interroghi sulla reale immagine di giovane 20-30enne che è emersa, lasciandosi provocare personalmente e come mondo istituzionale.

PERCHÈ È NATO IL PROGETTO?

Non per parafrasare la voce dei giovani ma per lasciarsi provocare da questo mondo nella consapevolezza che ci sia molto di più di ciò che vogliono farci credere e vedere e che noi giovani abbiamo qualcosa da dire di noi e della realtà.
Perché siamo molto di più…

…di un lavoro che spesso manca,

…di una casa che non possiamo comprare,

…di legami virtuali,

…di valori che fatichiamo a trasmettere.

Abbiamo storie da raccontare, siamo storie di vita vera!